Capelli in vacanza – Settimanale Nuovo – 11 Agosto 2016

Capelli in vacanza – Settimanale Nuovo – 11 Agosto 2016 20 Mag 2017

Intervista della Dott.ssa Sparavigna per Settimanale Nuovo

Le vacanze al mare sono un toccasana per umore, fisco colorito, ma un rischio per i capelli. Tutta colpa del sole, salsedine e cloro che, alla lunga, insidiano la chioma provocando fragilità secchezza e perdita di luminosità.  I raggi UV danneggiano la cheratina indebolendo il fusto mentre il surriscaldamento del cuoio capelluto altera il microcircolo cutaneo e favorisce l’infiammazione, compromettendo la vitalità del follicolo pilifero. Il cloro è un elemento mal tollerato che intacca il film idrolipidico del fusto, privandolo della sua naturale protezione. Così le cuticole esterne dei capelli tendono ad aprirsi, favorendo inaridimento, opacizzazione e parziale decolorazione del fusto. La salsedine invece riduce l’idratazione.

La detersione

Lavarli con cura è il primo passaggio fondamentale. Per questo motivo, preferisci prodotti ad azione calmante, emolliente e ricostituente.

Shampoo. Scegli una formula indicata per i lavaggi frequenti e delicato. Per ridurne ulteriormente l’aggressività puoi diluirlo con l’acqua prima di applicarlo.

Balsamo. In estete aiuta a districare e idratare. Con burri e oli vegetali (come semi di lino, germe di grano, karitè e argan) nutre e protegge da spazzola e phon.

Maschere. Di regola va fatta una volta a settimana, ma d’estate puoi abbondare e applicarla anche tutti i giorni. Sceglila a base di glicerina ceramidi, per contrastare la secchezza. Evita le componenti di silicone e i cristalli liquidi che possono appesantire e soffocare il fusto.

In ordine

La piega. Per disciplinare la chioma senza stressarla, utilizza le spazzole con setole morbide, anziché un pettine a denti arghi e duri.

Lucentezza. Se vuoi evitare di scolorire tinture e mèches, acquista sieri e oli da applicare in spiaggia, addizionati con schermi solari e sostanze antiossidanti.

L’aiuto in più

Per i capelli fragili e sottili sono utili gli integratori a base di vitamine C e B6, lisina, cisteina, prolina, zinco e rame. Al rientro in città si mostrano efficaci gli impacchi professionali a base di cheratina, da fare con scadenza bisettimanale, per riparare le microlesioni del fusto e nutrirlo.